Quali sono i 10 sacri comandamenti delle fake news? Staranno ingannando anche te?
Eccomi qui, in pieno stile Montemagno (pazzesco!) a rivelarvi i segreti per il successo nella strana ma ricchissima strada degli imbrogli.

MA ASPETTATE ASPETTATE! :) questo video è fatto per ridere (o per piangere, dipende da voi) nel nostro articolo troverete una breve riflessione in proposito.
Se credete in qualche cosa che abbiamo inserito tra le bufale, nel video, leggete questo articolo senza problemi :) siamo tipi amichevoli e cercheremo di non ferire i vostri sentimenti!

 

 "La mente è come un paracadute: funziona solo quando è aperta", Cit.

STRUMENTI ESSENZIALI PER SOPRAVVIVERE NEL MONDO DELLE BUFALE E DEI PREGIUDIZI

Ora sei perplesso.

Credevi in qualcosa che noi abbiamo infilato tra le bufale o di cui abbiamo riso coi fisici nel video sui complotti pazzeschi. 

UNA PICCOLA PREMESSA:

Ti senti confuso. Ti senti irritato per i nostri pregiudizi scientifici (paradossalmente, sono pregiudizi tipici di chi crede in queste bufale e che quindi vuole sminuire il metodo scientifico per non sentirsi nella strada sbagliata). Oppure pensi che stiamo generalizzando e che non è una bella cosa da fare!

Una voce dentro di te a volte vorrebbe sussurrare insicurezza. Non vuoi ascoltarla. Vuoi stare tranquillo e andare avanti senza indagare troppo nelle voci nemiche delle tue teorie. Indagare il diverso è pericoloso per la tua sicurezza, ti renderebbe instabile, vanificherebbe forse i tuoi studi, i tuoi sacrifici.

Magari esperienze personali molto forti ti assicurano che non ti stai sbagliando. Che noi e la comunità scientifica stiamo sbagliando, ignorando qualcosa di importante, di astratto e di meraviglioso! Così semplice e umanamente profondo da essere inarrivabile con gli strumenti duri e goffi della scienza, che misurano fatti e non grandezze interiori. Certe cose non possiamo proprio immaginarle come numeri.

Beh, non vergognarti, siamo divulgatori scientifici sì, ma puoi fidarti di noi :) siamo friendly!

 

Quando un complottista (non è il termine adatto, ma lo useremo per indicare le persone che giustificano i propri credo tramite complotti), o un new ager (o comunque una persona attratta da pratiche mistiche e olistiche), si trova davanti una persona di scienza o uno scettico, scatta immediatamente in difesa. Anche se non è necessario! Se la persona che non la pensa come lui è solo curioso o vuole iniziare un dialogo per confrontare le idee senza aver assolutamente scopi malvagi, anche solo per curiosità personale o per parlare, il complottaro reagirà sentendosi immediatamente attaccato da una persona chiusa e insopportabile.

Perde la capacità di creare un dialogo e scambiare idee diverse, senza l'istintivo bisogno di scappare o aggredire. (mi è capitato spesso, talvolta la situazione aveva del surreale).

Questo non è né il caso di scappare né il caso di aggredire. Ora siamo seri e non vi prenderemo in giro, promesso!

Saremo anche brevi, perché altrimenti non ci legge nessuno!!

ECCO, SE CREDI IN QUALCOSA CHE LA SCIENZA ETICHETTA COME BUFALA, ci sentiamo di consigliarti queste cose e di proporti un nostro ragionamento :)

1. PRATICA LA FILOSOFIA DELL'EQUILIBRIO!

Il diverso è un tesoro e potresti accoglierlo con serenità nutrendoti e migliorandoti sempre.

Pensa alla dialettica: primo momento, conoscere sé o la propria idea. Secondo momento, conoscere il diverso da sé. Terzo momento, tornare in sé per fare una sintesi unendo i due mondi. A questo punto ti sarai arricchito!

Quindi, se credi in una cosa che gli altri ignoranti etichettano come bufala, non fermarti alla superficie, scava con curiosità nelle loro motivazioni.

Sii sempre affamato di informazioni e motivazioni diverse dalla tua, non stagnare pigramente nel tuo estremo preferito.

 

2. NON giudicare per cosa crede qualcuno, ma perché ci crede!

Alla fine le persone credono in ciò che gli sembra più credibile. Alcune non hanno gli strumenti per credere nella cosa giusta, tutti prima o poi sbagliano, ma sbagliano nel tentativo di seguire sempre la cosa giusta. Anche quello che può sembrarti il tuo nemico o il nemico della tua teoria. Ma non dimenticare mai di chiederti questa cosa e di sfidarti: ma se fossi io a sbagliare?

Sei convinto che la tua verità sia giusta. Magari è vero. Ma cosa faresti se dovesse essere sbagliata? Saresti in grado ad accettarlo?

Saresti pronto? Ti impegni sempre per scoprire cosa c'è dietro ai tuoi punti deboli?

SII PRONTO A CAMBIARE, deve essere elastico, sempre. A qualcuno piace dire: ciò che è duro si spezza!

 

3. NON AVERE MAI PAURA di sbagliare.

Se scopri di aver sbagliato è il tuo momento! Devi fare un salto di qualità. Respiro profondo e cogli l'occasione subito! :) sì, fa paura a volte, ma andrà tutto bene. La situazione potrà solo migliorare. Non vorrai davvero restare nel recinto sicuro dell'errore comodo una volta scoperto!!

 

4. RISPETTO.

Tutti abbiamo qualcosa in comune. Ma tutti abbiamo qualcosa di diverso e sì, convivere col diverso è un casino terribile. Fa paura, fa rabbia.

Ma in un mondo civile, unito e quindi forte, c'è poco di nobile nel seminare la divisione solo per questo!

Usa la differenza come una forza, non come un pericolo che corrode la serenità.

 

5. IL PARANORMALE SOLO DOPO!

Chiaro, ma non scontato! Tutto è paranormale se non conosci ciò che è normale.

Gli antichi non potevano capire cosa sono le costellazioni, di cosa siamo fatti, cosa sono i fulmini, non potevano capire molte cose che per noi invece sono scontate! Ma noi oggi non dobbiamo iniziare da zero. L'umanità ci ha messo millenni per arrivare ad avere le conoscenze moderne e testarle!

 

6. INTERPRETAZIONE

L'esperienza non è tutto. Va interpretata.

Se non conosciamo i modi con cui la nostra mente, sensi e istinto tendono ad ingannarci, è un bel problema! Gli scienziati hanno inventato una serie di metodi rigorosi che servono a testare le teorie in modo prudente, tenendo in considerazione errore ed inganni. Per questo è così fastidiosa per le persone che preferiscono andare a sentimento o a gusto personale invece che cercare di assicurarsi che gli errori siano piccoli o inesistenti.

 

7. GLI IDOLI INDISCUTIBILI NO.

Nel mondo del misticismo e dei complotti il nome e la fama sono fondamentali. Se tante persone si fidano di una persona, quella diventerà un riferimento affidabile e talvolta indiscutibile. Sicuramente conoscerete diversi esempi.

Se uno scienziato di fama mondiale ha azzeccato una teoria, non significa che tutto ciò che ha detto e che dirà risulterà vero. Significa che ha azzeccato una teoria. Può capitare che un Nobel di fama mondiale ad un certo punto prenda la strada delle truffe, in buona fede o no (ed è già successo), in quel caso è inutile dare peso alla sua fama e al suo nobel per difenderlo quando è ampiamente dimostrato e riconosciuto il fatto che stia sbagliando. L'umano è umano, non è perfetto. 

 

8. TUTTI HANNO UN MOTIVO.

Tutti. Anche la comunità scientifica ha dei motivi quando dice qualcosa. Vuoi scoprirli? :)

 

non siamo entrati in tecnicismi e teorie avanzate. Per curiosare nei punti deboli umani dei complottari (e di tutti noi) curiosa un po' nel sito https://paolotuttotroppo.com/